Crema, violenza sessuale su bambine vicine di casa: arrestato 29enne

Lombardia

L’uomo approfittava dell’assenza dei genitori delle vittime per attirarle in casa propria e violentarle. E' stato incastrato da un video nel quale si vede un episodio di violenza da lui stesso registrato con il telefono cellulare 

Un 29enne è stato arrestato ieri, 9 agosto, per violenza sessuale su minore. Secondo le indagini della squadra mobile e del Commissariato di Crema, avviate a febbraio in seguito alla denuncia dei genitori di una delle vittime, l’uomo avrebbe violentato due bambine sue vicine di casa: approfittando della momentanea assenza dei genitori, le avrebbe attirate nel proprio appartamento dove si sarebbe consumata la violenza. In seguito avrebbe minacciato le due bimbe di morte nel caso avessero raccontato a qualcuno quanto successo.

Incastrato da un video nel cellulare

A seguito della denuncia dei genitori, una delle vittime è stata sentita durante l’audizione protetta, disposta dal pm di Cremona Milda Milli, e ha confermato la violenza subita. Perquisendo l’abitazione dell’uomo è stato sequestrato un cellulare nel quale era stato memorizzato un video, registrato dall’arrestato, nel quale si vede lui stesso abusare di una seconda bambina, di età intorno ai 10 anni. Identificata dagli agenti, si tratta di un’altra vicina di casa del 29enne. Il Pm ha richiesto al Gip l'emissione della misura cautelare, poi eseguita. L'uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale di Cremona a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Salvini: "Galera e castrazione chimica"

"Chiunque sia questo infame, galera e castrazione chimica. E ha finito di fare lo schifoso per tutta la vita". Così il ministro degli Interni Matteo Salvini commenta, in un tweet, la vicenda. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24