Monza, truffa a danni di due anziani per 450mila euro: arrestata 38enne

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

La donna, che si faceva chiamare “Olga”, è accusata di circonvenzione d'incapace aggravata e continuata e riciclaggio. Vittime una vedova 72enne e un pensionato di 76 anni, entrambi residenti nella provincia brianzola 

I carabinieri della compagnia di Seregno (Monza) hanno arrestato una 38enne, residente a Carignano (Torino), per aver raggirato e truffato due anziani pensionati della provincia di Monza e Brianza. La donna, una pregiudicata macedone, si è fatta consegnare 450mila euro nel giro di sei anni, con la scusa di averne bisogno per far operare la figlia malata, ed era anche riuscita a convincere uno dei due anziani a lasciare in eredità la casa alla bambina, in un testamento poi annullato. La truffatrice è stata portata nel carcere di Torino.

Truffa iniziata nel 2013

La donna, che si faceva chiamare “Olga”, è stata arrestata in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Monza, con l'accusa di circonvenzione d'incapace aggravata e continuata e riciclaggio. Stando a quanto emerso dalle indagini, la 38enne avrebbe raggirato dal 2013 una vedova di 72 anni e poi un suo amico, un pensionato di 76 anni. La truffatrice avrebbe ricevuto dall’anziana 300mila euro, derivanti in parte dalla vendita di tre appartamenti, e 150mila euro dall’uomo, prelevati in banca con cadenza settimanale, senza che nessuno si insospettisse. Le indagini sono iniziate nel maggio scorso a seguito della segnalazione da parte del medico di base della 72enne, al quale la donna aveva raccontato di aver donato denaro a una madre in difficoltà.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24