Milano, picchia e sequestra la compagna: arrestato un pregiudicato

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

La donna è stata salvata dalla figlia 14enne, insospettitasi dalla mancanza di notizie da parte della madre. L’uomo era già stato condannato nel 2012 per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale 

Un pregiudicato di 47 anni è stato arrestato dalla polizia di Milano con l’accusa di maltrattamenti, sequestro di persona e lesioni gravi commesse ai danni della compagna, una 44enne con la quale ha avuto un figlio pochi mesi fa. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip Tommaso Perna, gli è stata notificata dagli investigatori della Squadra mobile al termine di un’indagine che ha preso il via nel luglio del 2018, in seguito a una segnalazione per violenze.

Salvata dalla figlia 14enne

Il 47enne, già condannato nel 2012 per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti di un’altra donna, ha rinchiuso la fidanzata in casa e l’ha picchiata così duramente da farle riportare una prognosi di 40 giorni. Inoltre, le ha sequestrato il cellulare, isolandola per una notte intera. A salvare la donna è stata la figlia 14enne, nata da un’altra relazione, la quale, non avendo notizie della madre, si è recata subito presso il suo appartamento liberandola, approfittando anche dell’assenza del compagno.
L’uomo era già stato allontanato dalla casa della fidanzata, ma quest’ultima si era riavvicinata a lui in seguito alla nascita del bambino. Tuttavia, dopo i primi incontri, le violenze erano subito riprese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.