Busto Arsizio, droga da Spagna e Marocco: arrestate 10 persone

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)

Si tratta di un volume di affari di circa 100 chili di hashish e marijuana al mese. Le 10 persone finite in manette facevano parte di tre gruppi criminali dediti allo spaccio

Nelle province di Varese e Milano dieci persone, su un totale di 40 indagati, sono state arrestate dal Nucleo Investigativo dei carabinieri di Varese, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Busto Arsizio per un ingente traffico di droga proveniente da Spagna e Marocco. Un volume di affari di circa 100 chili di hashish e marijuana al mese. Si tratta di otto spacciatori italiani e due marocchini, parte di tre gruppi criminali dediti allo spaccio.

L'inchiesta

Secondo le indagini, gli spacciatori cercavano la miglior qualità di droga al minor prezzo e usavano un sistema di cifratura sms per comunicare. La droga proveniva dal Marocco e faceva prima tappa in Spagna. L'inchiesta, coordinata dalla Procura di Busto Arsizio, ha documentato l'esistenza di tre gruppi criminali dediti all'importazione di hashish e marijuana da rivendere all'ingrosso, i quali univano il denaro per poter acquistare lo stupefacente all'estero e rivenderlo sulle piazze dell'alto milanese e del varesotto, attraverso intermediari di origine marocchina, residenti tra Busto Arsizio e Legnano. A due dei principali indagati, un 60enne varesino e un 30enne marocchino, residente nel legnanese, è contestata l'importazione di 1900 chili di hashish, sequestrati, in parte dalla guardia di finanza di Pavia nel febbraio 2016, a Legnano, e in parte dai carabinieri di Novi Ligure a Melegnano, nel dicembre dello stesso anno.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.