Brescia, indagati i macchinisti ubriachi del Frecciarossa

Lombardia
Foto di archivio

Il convoglio dell'Alta Velocità era diretto a Napoli, ma non è mai partito. Uno dei due tecnici non si è presentato, mentre l'altro è stato beccato dal macchinista

La Procura di Brescia ha indagato per interruzione di pubblico servizio i due macchinisti che nella mattina di domenica 28 aprile avrebbero dovuto guidare il Frecciarossa Brescia-Napoli, ma erano in stato di ubriachezza. Il treno era stato soppresso. I due, un 35enne romano e un 20enne milanese, sono stati sospesi da Trenitalia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24