Linate, evaso usa documenti del fratello per l'imbarco: arrestato

Lombardia
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

Ad accorgersi dello scambio di persona, gli agenti della polizia di frontiera, che hanno notato una differenza di altezza tra quella indicata sul passaporto e quella del passeggero 

Un uomo è stato arrestato perché sorpreso mentre tentava di utilizzare i documenti del fratello, incensurato, per imbarcarsi su un volo. E’ successo all’aeroporto di Milano Linate. Ad accorgersi dello scambio di persona, gli agenti della polizia di frontiera, che hanno notato una differenza di altezza tra quella indicata sul passaporto e quella del passeggero. L’uomo, un senegalese di 41 anni, è stato quindi fermato mentre era in partenza dallo scalo cittadino.

L'ordine di carcerazione

Dagli accertamenti è emerso inoltre che l'uomo era destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Bergamo per il reato di evasione: il 41enne è stato quindi arrestato per il provvedimento già in carico e denunciato per sostituzione di persona.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.