Milano, incendiata corona posta sulla lapide del partigiano Ciocca

Lombardia
La corona bruciata sotto alla lapide di Carlo Ciocca (Agenzia Fotogramma)

L'atto è avvenuto alla vigilia della festa della Liberazione. Due testimoni, che poi hanno spento le fiamme, hanno visto una persona allontanarsi in fretta da via Stadera

Ignoti hanno dato alle fiamme una corona posta accanto alla lapide che ricorda Carlo Ciocca, partigiano morto nel campo di concentramento di Ebensee, in Austria, poco prima della Liberazione. È accaduto nella notte tra mercoledì 24 e giovedì 25 aprile a Milano. I danni sono stati limitati alla sola lapide, che si trova in via Palmieri 18, nel quartiere Stadera.

Una sola persona coinvolta

Secondo la polizia, intervenuta intorno alla mezzanotte, ad appiccare il fuoco con un accendino sarebbe stata una sola persona, vista allontanarsi in fretta da due testimoni, che poi hanno spento le fiamme. In mattinata, ex partigiani della sezione Stadera hanno affisso una nuova corona, appena sotto quella bruciata, di cui è rimasto il segno del fumo sul muro. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.