Monza, monta Gps nell’auto della ex: disposto divieto di avvicinamento

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

Il provvedimento è stato emesso dal Gip. L’uomo, 59 anni, ha perseguitato la donna per due anni, tempestandola di telefonate, presentandosi sotto casa e sul posto di lavoro 

Per due anni ha perseguitato la ex, l’ha minacciata ed è arrivato a installare un Gps nella sua auto per poterla pedinare. Nei confronti dello stalker, un uomo di 59 anni di Brugherio, in provincia di Monza e Brianza, è stato emesso un divieto di avvicinamento alla ex compagna, disposto dal Gip di Monza.

La denuncia della donna

Il provvedimento è arrivato a seguito della denuncia della donna, una 47enne di Bellusco, stanca delle continue angherie messe in atto dall’uomo. Stando a quanto emerso, infatti, il 59enne, non volendo accettare la decisione della ex di interrompere la convivenza, ha tentato di "farle cambiare idea" tempestandola di telefonate, presentandosi sotto casa e sul posto di lavoro. Avrebbe poi iniziato a minacciarla di morte. Qualche settimana fa, infine, si è introdotto nella sua auto e ha inserito un Gps nell'imbottitura del tetto.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.