Spari contro una cabina della raffineria dell’Eni nel Pavese

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

I colpi, partiti da un fucile da caccia, non hanno provocato incidenti o esplosioni agli impianti. Gli investigatori escludono che si tratti di un’azione intimidatoria e privilegiano l’ipotesi di un atto vandalico 

Alcuni colpi di fucile da caccia sono stati esplosi contro una cabina di smistamento delle tubature della raffineria dell’Eni a Sannazzaro de’ Burgondi, in provincia di Pavia, in Lomellina. Gli spari, fortunatamente, non hanno provocato incidenti o esplosioni agli impianti. I carabinieri di Voghera indagano su quanto accaduto e tendono a escludere che si tratti di un’azione a scopo intimidatorio. I militari, piuttosto, privilegiano l’ipotesi di un atto vandalico. Probabile anche che un cacciatore, inseguendo una preda nelle campagne che circondano la raffineria, abbia colpito per sbaglio la cabina. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.