Milano, accusa un malore nel 'boschetto della droga' di Rogoredo: muore 50enne

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

L'uomo, 50 anni, è deceduto in ospedale, presumibilmente per overdose. A chiamare il 118 è stato un altro frequentatore della zona

Un uomo è morto per un malore, presumibilmente per overdose, oggi pomeriggio, domenica 7 aprile, all'interno del cosiddetto 'boschetto della droga' di Rogoredo, a Milano. Il decesso è avvenuto poco dopo le 14, quando un altro frequentatore della zona, resosi conto che il tossicodipendente stava male, ha chiamato il 118. I medici hanno portato l'uomo in codice rosso all'ospedale di San Donato Milanese, dove però è deceduto. Secondo quanto riferito dai carabinieri, intervenuti sul posto, si tratta di un uomo di 50 anni con precedenti.

Assessore Sicurezza: "Si continua a morire di droga"

"Proprio nei giorni in cui Milano viene riempita di manifesti pubblicitari della Hemp Fest, che inneggia alla cannabis con una foglia che sovrasta il Duomo, di droga nella città si continua a morire", afferma Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia. "Quanto successo dimostra che mesi e mesi di discussioni, proposte, allarmi lanciati sul bosco di Rogoredo e il suo ormai triste primato di enclave dello spaccio e degli stupefacenti non sono serviti a molto", aggiunge De Corato. "Forse è tempo di sperimentare nuove forme di controllo del territorio e contrasto dello spaccio, come accaduto di recente al Parco delle Groane, nel comune di Ceriano Laghetto, dove il sindaco ha utilizzato droni e telecamere".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.