Mostre a Milano: cosa fare nel weekend del 6-7 aprile

Lombardia

A Milano riapre il Padiglione di Arte Contemporanea con una retrospettiva dedicata all’artista Anna Maria Maiolino. Un’esposizione diffusa invece occupa gli spazi della Basilica di Sant'Eustorgio e il Museo Diocesano con opere dell’artista Stefano Arenti 

Questa settimana si apre la Milano Art Week, caratterizzata da inaugurazioni, eventi e progetti speciali dedicati all’arte. Sette giorni dedicati all’arte moderna e contemporanea, capaci di coinvolgere anche le gallerie private e gli spazi no profit più interessanti in città, preparando il terreno per il Salone del Mobile. Tra le mostre della Milano Art Week, è da segnalare L’ORA DANNATA di Carlos Amorales alla Fondazione Pini.

Mostre ed eventi che inaugurano a Milano questa settimana

Carlos Amorales L’ORA DANNATA alla Fondazione Pini

In occasione della Milano Art Week 2019, dal 2 aprile all’8 luglio 2019, la Fondazione Adolfo Pini presenta la mostra L’ORA DANNATA di Carlos Amorales, a cura di Gabi Scardi. La mostra è incentrata sull’installazione di dimensioni ambientali ‘Black Cloud’ e su diversi elementi afferenti al progetto ‘Life in the folds’. La mostra comprende inoltre silhouettes e altre opere dell’artista, in un continuo slittamento tra immagini e segni. In particolare, con Black Cloud uno sciame di migliaia di farfalle nere invade gli ambienti della Fondazione già a partire dallo scalone d’ingresso. 15.000 farfalle popolano gli spazi nuovi e quelli già esistenti della Fondazione. Dal 2 aprile all’8 giugno presso la Fondazione Pini. Dal lunedì al venerdì 10:00 – 13:00 e 15:00 – 17:00.

"L'Ultima Cena dopo Leonardo” alla Fondazione Stelline

Dal 2 aprile al 30 giugno presso Fondazione Stelline arriva la mostra "L'Ultima Cena dopo Leonardo", in cui sei figure chiave della scena artistica contemporanea si confronteranno con il capolavoro di Santa Maria delle Grazie. La mostra, curata da Demetrio Paparoni, aprirà la Milano Art Week e si inserisce nel palinsesto "Milano e Leonardo 500", il programma di iniziative e progetti pensati in occasione del quinto centenario della morte di Leonardo. Tra gli artisti rappresentati ci sono Anish Kapoor, Robert Longo, Masbedo, Nicola Samorì, Wang Guangyi e Yue Minjun. Durante la Milano Art Week, dal 2 al 7 aprile, si potrà visitare la mostra con ingresso ridotto a 6 euro. Da martedì a domenica, dalle 10 alle 20. Lunedì chiuso.

Mostre ed eventi in corso a Milano a marzo 2019

"Broken Nature: Design Takes on Human Survival" alla Triennale

Alla XXII Triennale di Milano, intitolata "Broken Nature:Design Takes on Human Survival", inaugurano una mostra tematica e una serie di partecipazioni di Paesi da tutto il mondo. Tema centrale dell’evento è indagare attraverso architettura e design quali siano le prospettive dei legami tra gli esseri umani e il contesto in cui vivono, esplorando il concetto di "design ricostituente": far sì che tutti facciano la propria parte per salvare il pianeta. Orari: 10:30 – 20:30, dal 1° marzo al 1° settembre.

Leonardo e Warhol alla Cripta di San Sepolcro

La Cripta di San Sepolcro ospita "Leonardo and Warhol in Milano. The genius experience", allestita in occasione delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Leonardo e visitabile fino al 30 giugno. In un viaggio multimediale scandito per temi, la mostra mette in relazione la Milano vissuta, disegnata e immaginata da Leonardo da Vinci con "The Last Supper", l'opera con cui nel 1986 Warhol reinterpretò il capolavoro leonardesco. Orari: dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 20:00.

Antonello da Messina a Palazzo Reale

È l'Annunciata, con i suoi occhi scuri e profondi e il viso luminoso incorniciato dall'azzurro del velo, l'opera icona della mostra che Palazzo Reale dedica ad Antonello da Messina, visitabile fino al 2 giugno. Accanto alla Vergine, altri 18 dei 35 capolavori autografi di uno dei più importanti ritrattisti del Quattrocento: un tesoro prezioso, considerando il corpus limitato delle opere dell'artista messinese, conservato in differenti musei italiani e internazionali. La mostra nasce con l’intento di indagare l’arte di Antonello da Messina con uno sguardo analitico, preciso, capace di mettere a fuoco ogni singolo tratto della sua tecnica senza eguali. Per questo motivo, accanto alle opere di Antonello, saranno esposti i taccuini di Giovan Battista Cavalcaselle, critico che per primo ricostruì il catalogo dell’artista siciliano. Orari: lunedì dalle 14:30 alle 19:30, martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 19:30, giovedì e sabato dalle 9:30 alle 22:30.

Banksy al Mudec

Fino al 14 aprile sarà aperta la mostra "A visual protest. The art of Banksy". È la prima mostra in Italia dedicata al celebre street artist inglese. Curata da Gianni Mercurio raccoglie circa 80 lavori dell’artista, narrando attraverso le opere il pensiero artistico di Banksy. Sarà possibile visitare la mostra lunedì dalle 14:30 alle 19:30, da martedì a domenica dalle 9:30 alle 19:30, giovedì e sabato dalle 9:30 alle 22:30.

"Leonardo da Vinci Parade" al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia

"Leonardo da Vinci Parade", aperta fino al 13 ottobre al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano, è stata ideata e curata in collaborazione con la Pinacoteca di Brera. Per celebrare i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il Museo ritorna alle sue origini esponendo in modo evocativo le due collezioni con cui ha aperto al pubblico il 15 febbraio 1953. Mette in scena una ricca selezione degli spettacolari modelli realizzati negli anni ’50 interpretando i disegni di Leonardo e affreschi di pittori lombardi del XVI secolo, concessi in deposito nel 1952 dalla Pinacoteca di Brera, diretta allora da Fernanda Wittgens. La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso per il museo. Orari: martedì e venerdì dalle 9:30 alle 17:00, sabato e festivi dalle 9:30 alle 18:30.

Mostre da non perdere nel resto della Lombardia

Vivian Maier alle Scuderie del Castello di Pavia

Oltre cento fotografie, in bianco e nero e a colori, dell’artista americana saranno esposte fino al 5 maggio presso le scuderie del castello Visconteo di Pavia. Vivian Maier, classe 1926, è considerata una delle massime esponenti della street photography. La sua opera è stata scoperta soltanto nel 2007, grazie alla testardaggine di John Maloof, figlio di un rigattiere.

Gli Animali nell'Arte dal Rinascimento a Ceruti – Palazzo Martinengo, Brescia

Ottanta capolavori documentano come la rappresentazione degli animali ha trovato ampia diffusione nell'arte tra XVI e XVIII secolo. La mostra, curata da Davide Dotti, consente al visitatore di comprendere come l'animale abbia da sempre avuto un ruolo fondamentale nella grande pittura. Il percorso espositivo è suddiviso in dieci sezioni che raccontano la presenza dell'animale nella pittura a soggetto sacro e mitologico, mettendo in evidenza le simbologie e i significati ad esso connessi, per poi addentrarsi in sale tematiche dedicate a cani, gatti, uccelli, pesci, rettili e animali della fattoria, spesso raffigurati in compagnia dell'uomo. Tra le opere da segnalare ci sono quattro capolavori del Pitocchetto, per la prima volta esposti in una mostra pubblica. La mostra è organizzata dall’Associazione Amici di Palazzo Martinengo. Aperto mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9:00 alle 17:30; sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 20:00.

Milano: I più letti