Cremona, arrestati i mandanti di una rapina a un portavalori

Lombardia

I fatti risalgono ad agosto 2018. Dei tre esecutori materiali del colpo, due erano stati arrestati. Grazie a loro i carabinieri sono riusciti a risalire agli organizzatori

I carabinieri di Cremona hanno arrestato un pregiudicato di 40 anni di Brugherio (Milano) e una donna di 50 anni, residente a Soresina (Cremona), ritenuti i mandanti di una rapina a un portavalori risalente ad agosto 2018.

I fatti

L'8 agosto 2018, un dipendente di una ditta di gestione di videogiochi di Crema (Cremona), dopo aver prelevato il denaro dai videopoker di diversi bar, era stato bloccato da un'utilitaria con a bordo tre uomini, di cui uno armato di pistola, sulla ex strada statale Paullese Cremona-Milano. I tre lo avevano picchiato e costretto a consegnare tutto il denaro - circa 10mila euro - per poi fuggire verso Cremona. La vittima della rapina era riuscita però ad avvisare i carabinieri, che a Castelleone (Cremona) avevano bloccato e arrestato i due rapinatori, recuperando l'intera refurtiva. Il terzo malvivente aveva fatto perdere le proprie tracce fuggendo nei campi. 

I mandanti

I carabinieri sono riusciti a dimostrare che i due arrestati avevano agito con la complicità di altre due persone: la proprietaria dell'auto usata per il colpo, recante una targa falsa, e un pregiudicato di Brugherio. 

Milano: I più letti