Arrestato per spaccio il 18enne accoltellato alla gola a Rogoredo

Lombardia
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

A seguito dell’aggressione due mesi fa, il ragazzo aveva raccontato di essere un semplice cliente e di essere stato colpito da un italiano di 24 anni mentre comprava una dose 

Un 18enne di origini marocchine è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di droga e resistenza a pubblico ufficiale durante un controllo eseguito all'interno del cosiddetto ‘boschetto della droga’ di Rogoredo, a Milano. Poco più di due mesi fa, il giovane era stato soccorso in quella stessa zona dopo aver ricevuto una coltellata alla gola che lo aveva quasi ucciso. In quell'occasione il ragazzo aveva raccontato di essere un semplice cliente e di essere stato aggredito da un italiano di 24 anni mentre comprava una dose.

L'arresto

Successive indagini dei carabinieri però hanno accertato che il giovane è un pusher ben noto. Attorno alle 12 di ieri, mercoledì 13 marzo, il 18enne è stato sorpreso dai militari in una cascina abbandonata assieme a tre tossicodipendenti. Quando i carabinieri hanno chiesto loro di mostrare i documenti, il marocchino si è scagliato contro i carabinieri. Al termine della colluttazione gli hanno trovato in tasca 2 grammi di cocaina e 430 euro in contanti.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.