Incendia auto della zia che non gli dà soldi nel Milanese, arrestato

Lombardia
Foto di archivio (LaPresse)

Insieme alla madre dell’uomo, la donna era andata in caserma per denunciarlo. Entrambe erano stanche di sottostare alle pressanti richieste di denaro 

Mentre la madre e la zia erano in caserma per denunciarlo, lui ha dato fuoco all’auto della zia. Un uomo di 49 anni è stato arrestato a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, per estorsione, danneggiamento e maltrattamenti in famiglia. Le vittime sono l’anziana madre dell’uomo, 83 anni, e la zia di 67 anni. L’83enne, stanca di sottostare alle richieste di denaro da parte del figlio e da tempo vessata dalle sue pretese e minacce, era andata dai carabinieri per denunciare suo figlio, accompagnata dalla sorella minore, anche lei tartassata di richieste di denaro dal nipote.

Ha dato fuoco all’auto della zia

Quando le due donne si sono recate in caserma, il 49enne è andato sotto casa della zia e ha dato fuoco alla sua vettura. La 67enne si è messa d’accordo con i carabinieri e ha chiamato il nipote chiedendogli quanto volesse per lasciarle in pace. Una volta raggiunto l’accordo sulla cifra, 250 euro, zia e nipote si sono dati appuntamento. Quando l’uomo si è presentato e ha ritirato il denaro i militari lo hanno arrestato e condotto in carcere.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.