Valfurva, cade in un crepaccio con lo snowboard: morto 43enne

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
soccorso-alpino-valdostano-ansa

L'uomo, 43enne di Varese, nonostante il divieto, stava praticando il fuoripista quando è caduto in un crepaccio nella zona del passo del Gavia, nel territorio comunale di Valfurva 

Stava praticando il fuoripista con lo snowboard in una giornata di divieto, come riportato dal bollettino diffuso dal Centro nivometeo dell'Arpa Lombardia, quando all'improvviso è finito in un crepaccio. La vittima, Diego Colombo, era residente a Mornago (Varese) e aveva 43 anni. L'incidente è avvenuto a quota 2.200 metri, nella zona fra il Gavia e l'alpe Plaghera. Attorno alle 9.30 l'uomo è finito in un crepaccio e i carabinieri sciatori della caserma di Bormio, dipendenti dalla Compagnia di Tirano guidata dal capitano Luca Mechilli, hanno praticato le prime manovre di rianimazione, in attesa dell'arrivo dei sanitari dell'eliambulanza del 118 che hanno poi proseguito nelle manovre. A dare l'allarme è stato un amico che era con lui ma le operazioni di salvataggio si sono rivelate lunghe e difficoltose.

Il trasporto in ospedale

Il 43enne è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale Morelli di Sondalo in gravissime condizioni per lo stato di assideramento, essendo rimasto a lungo nel buco dove è precipitato. In ospedale è deceduto a circa un'ora dal ricovero. Nelle prossime ore il magistrato di turno, Stefano Latorre, deciderà se disporre l'autopsia.  Sull'episodio sono in corso indagini da parte dei carabinieri in servizio sulle piste da sci del comprensorio di Santa Caterina Valfurva. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.