Buccinasco, chiuso l'ex Bar Lyons ritenuto "l'ufficio delle 'ndrine"

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
sigilli-carabinieri-ansa

A pesare sulla decisione presa dalle forze dell'ordine, i legami famigliari del titolare, Giuseppe Violi, nipote di Francesco Barbaro, boss dell'Aspromonte 

Il bar 'L'angolo del caffè' in via dei Mille a Buccinasco, alle porte di Milano, definito "l'ufficio delle 'ndrine", è stato chiuso a seguito di una interdittiva antimafia emessa giovedì 31 gennaio dalla Prefettura di Milano. Il locale, che fino a due anni fa si chiamava 'Bar Lyons', è considerato dagli investigatori "l'ufficio del clan Papalia".

A pesare sulla decisione, i legami famigliari del titolare, il 39enne Giuseppe Violi, nipote da parte della madre Anna, di Francesco Barbaro, boss dell'Aspromonte morto nel 1998 e ritenuto capo della cosca calabrese dei 'Pillaru'. Fondamentale è stato il lavoro di analisi dei carabinieri di Buccinasco e del nucleo informativo di Milano, che hanno accertato una presenza criminale significativa attorno al locale e "concrete connessioni con la criminalità organizzata". 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.