Rissa davanti alla stazione di Lecco: indagini in corso

Lombardia
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

I carabinieri stanno analizzando le immagini di videosorveglianza per risalire alle identità di chi ha partecipato alla rissa. Matteo Salvini: "Via balordi e delinquenti dalle città"

Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri del comando provinciale di Lecco su una rissa che nella notte tra sabato 26 e domenica 27 gennaio ha coinvolto una decina di immigrati in piazza Lega Lombarda, davanti alla stazione ferroviaria di Lecco. Secondo alcune testimonianze, a scontrarsi sarebbe stato un gruppo di egiziani con un gruppo di marocchini. I carabinieri hanno ricevuto la segnalazione ma, quando sono giunti sul posto, gli immigrati si erano già dileguati. I militari stanno analizzando le immagini delle telecamere della zona per cercare di stabilire con esattezza l'accaduto.

Salvini: "Grazie alle forze dell'ordine"

"Maxirissa in stazione a Lecco tra marocchini ed egiziani: minacce, botte e coltelli. Grazie alle forze dell'ordine, che sono intervenute prontamente. Da parte mia, un rinnovato impegno per cacciare dalle città balordi e delinquenti. Ma ricordo che grazie al Decreto Sicurezza anche i sindaci hanno poteri in più per contrastare degrado e illegalità". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini. 

Il piano di potenziamento della polizia

Nel piano di potenziamento delle forze di polizia, ricorda il Viminale, a Lecco sono state previste diciassette unità in più, di cui tredici già operative. Dieci poliziotti sono stati assegnati alla Questura: sei sono già arrivati, mentre gli altri quattro entreranno in servizio a febbraio. Altre sette unità, invece, sono andate a rinforzare la Polfer.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.