Milano, Noe sequestra deposito di rifiuti speciali: due denunce

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Il deposito si trova all'interno di una ditta che gestisce rifiuti speciali. I titolari hanno superato il limite di stoccaggio: quasi 2.500 tonnellate al posto delle 117 autorizzate

Un deposito irregolare di rifiuti speciali è stato scoperto dai carabinieri del Noe di Milano in un'area industriale vicino agli svincoli autostradali della A4, in via Venezia Giulia, alle spalle dei parcheggi dell'ex area Expo. I rifiuti, "2.450 tonnellate al posto delle 117 che erano autorizzate", erano all'interno della sede di una regolare attività di stoccaggio. 

Il sequestro

I militari, insieme agli agenti della polizia locale, hanno sequestrato l'area, compresi alcuni mezzi di trasporto trovati all'interno, e hanno denunciato i due titolari, di 65 e 32 anni, per l'ipotesi di gestione illecita dei rifiuti. 

Noe: "Pericolo roghi"

Una così grande quantità di scarto, è stato spiegato, indica che la società aveva difficoltà a trovare sbocchi o a processare i rifiuti correttamente, e quindi "imballaggi, macerie da edilizia e materiali plastici potenzialmente avrebbero potuto essere dati alle fiamme". 

Nessun collegamento con gli altri incendi

Secondo quanto riferito dai carabinieri, non dovrebbero esserci collegamenti diretti con gli altri incendi che hanno riguardato altre aree di stoccaggio in Lombardia, anche se non si esclude che possano emergere dalla successiva analisi dei materiali.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.