Milano, si finge carabiniere in missione per chiedere soldi: arrestato

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

L'uomo, per essere più credibile durante la truffa, faceva nomi di veri carabinieri che conosceva soltanto perché in passato era stato arrestato da loro 

"Sono un brigadiere, mi servono 100 euro per concludere un'importante operazione antidroga". Con il titolare della tabaccheria di via Vittorini, a Milano, ha ripetuto questo copione tre volte il pregiudicato di 49 anni che, giovedì 24 gennaio, è stato arrestato dai veri carabinieri per usurpazione di titoli e truffa aggravata e continuata. Era riuscito a ingannare il proprietario dell'attività facendo nomi di militari in servizio alla stazione di zona, che conosceva soltanto perché era stato arrestato in passato proprio da loro. In tutte le occasioni si era fatto consegnare 100 euro spiegando che sarebbero serviti per portare a termine la delicata operazione contro lo spaccio. Il truffato, un 54enne, inizialmente ha creduto alla sua storia, ma poi ha deciso di telefonare alla stazione di Porta Romana per chiedere spiegazioni. A quel punto gli investigatori hanno organizzato un servizio di monitoraggio in tabaccheria e nel pomeriggio giovedì 24 gennaio hanno arrestato il 49enne al momento della consegna dei soldi. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.