Pacca sul sedere a 12enne, per il Pm è un “fatto di minor gravità”

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)
Agenzia_Fotogramma_giustizia2

L'uomo, autista di scuolabus di Cremona, è stato condannato a 6 anni di reclusione con l'accusa di violenza sessuale aggravata. Il Pubblico Ministero ne aveva chiesti 2 

Il Pubblico Ministero, Francesco Messina, ha chiesto 2 anni di reclusione per un autista di scuolabus di Cremona, accusato di aver dato una pacca sul sedere a una 12enne, perché il gesto sarebbe da considerare “un fatto di minore gravità”. Diversa l'opinione dei giudici che hanno condannato l'uomo a 6 anni di reclusione per violenza sessuale aggravata per avere palpeggiato il sedere e tentato di abbracciare la dodicenne, mentre lei stava andando a scuola in bicicletta e lo scuolabus era vuoto.

In tribunale

Il padre della ragazzina, oggi 14enne, è uscito dall'aula di giustizia a Cremona in lacrime, scusandosi per lo sfogo. La figlia, due anni fa studentessa alle medie, per l'accusa fu vittima di molestie sessuali da parte di un autista di scuolabus in servizio in provincia di Cremona, anche lui padre di una bambina e già sospeso dal servizio. Il presidente Francesco Sora e i giudici a latere Giulia Masci e Chiara Tagliaferri, hanno inoltre condannato l'uomo a risarcire i danni alla studentessa e ai suoi genitori che hanno partecipato al processo come parte civile, assistiti dall'avvocato Debora Mossoni. Il tribunale ha fissato una provvisionale di 20.000 euro in favore della ragazzina e 5.000 euro per ciascuno dei suoi genitori. La motivazione della sentenza sarà depositata entro novanta giorni.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.