Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Incidente sulla Milano-Meda: travolto e ucciso mentre aiuta i feriti

Immagine d'archivio (ANSA)
2' di lettura

Secondo quanto riferito la vittima è un tassista di 47 anni, deceduto sul colpo. Il primo incidente è stato causato da un pirata della strada, poi rintracciato e denunciato

Un uomo ha perso la vita dopo essersi fermato a prestare soccorso ai feriti di un incidente stradale, provocato poco prima da un pirata della strada. Il soccorritore, un tassista di 47 anni, è sceso dalla propria macchina ed è stato investito da alcune auto, che lo hanno ucciso sul colpo.

L'incidente

Il duplice incidente stradale si è verificato nella notte di oggi, domenica 13 gennaio, attorno alle 3:30, sulla superstrada SP 35, che collega Milano a Meda in direzione Como. La vittima, originaria di Carugo, in provincia di Como, avrebbe anche regolarmente indossato il giubbino catarifrangente prima di aiutare i passeggeri della macchina incidentata, ma è stato comunque travolto. I conducenti delle due auto che hanno investito il 47enne sono scese dalle rispettive vetture per prestare soccorso a lui e agli altri due feriti, ma all'arrivo del 118 non è stato possibile far altro che constatare la morte del tassista.

Il pirata della strada

Le indagini della polizia stradale hanno permesso di rintracciare il guidatore della vettura che aveva provocato il primo incidente: la sua auto aveva perso la targa nell'impatto. Si tratta di un 21enne, sottoposto all'alcoltest e denunciato dalla polizia. Il giovane, alla guida di un'Audi, si è scontrato con una Fiat 600, senza fermarsi a prestare soccorso. A bordo della Fiat c'era una coppia di fidanzati, rimasti bloccati tra le lamiere, poi estratti dai vigili del fuoco. Sono un ragazzo di 21 anni e una ragazza di 26. Trasportati a Desio (Monza e Brianza), non sarebbero in pericolo di vita. Nell'incidente sono rimasti feriti anche una ragazza di 16 anni, trasportata al San Gerardo di Monza, e un 47enne, medicato sul posto.

Le condoglianze del radiotaxi

Alcune ore dopo l'incidente è giunto anche il cordoglio dei colleghi del tassista morto. "Il nostro radiotaxi - hanno detto Emilio Boccalini e Stefano Salzani, di Taxiblu 02.4040 - è profondamente scosso e umanamente vicino alla famiglia e ai colleghi del tassista (Zulu38) dello 02.6969 che nella notte ha perso la vita sulla Milano-Meda. Ai suoi cari le nostre più sentite condoglianze e alle altre incolpevoli persone coinvolte un augurio di pronta guarigione. Auspichiamo che eventuali colpevoli siano consegnati alla giustizia".

Data ultima modifica 13 gennaio 2019 ore 17:30

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"