Sondrio, al volante ubriaco uccise 18enne: chiesto giudizio immediato

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

L’accusa per Mirza Trokic, infermiere 38enne, è di omicidio stradale aggravato. L’incidente in cui morì il motociclista Daniele Bertolini risale allo scorso ottobre 

Ubriaco alla guida travolse e uccise, con la sua Passat, Daniele Bertolini, motociclista 18enne. La Procura di Sondrio per il responsabile, Mirza Trokic, infermiere di 38 anni, ha chiesto il giudizio immediato per omicidio stradale aggravato. L’episodio risale allo scorso ottobre quando il 38enne, che già nel 2011 aveva provocato un altro incidente sotto l’effetto di droghe, fu arrestato per omicidio stradale dagli agenti della Polstrada di Sondrio.

Condanna fra 8 e 12 anni

L’incidente avvenne sulla statale 38 dello Stelvio a Castione (Sondrio). Al momento dello schianto la vettura del 38enne, che fu trovato con un tasso alcolemico molto alto, procedeva ad alta velocità. L'infermiere è stato scarcerato mercoledì e adesso è agli arresti domiciliari. Se il giudice Carlo Camnasio accoglierà la richiesta del procuratore Claudio Gittardi si andrà subito a processo, senza la fase preliminare, accelerando così i tempi della giustizia. L'imputato rischia una condanna fra gli 8 e i 12 anni.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.