Lissone, rubano bambinello dal presepe e postano la bravata sui social

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Una delle quattro persone coinvolte nella bravata è stata individuata e denunciata per furto aggravato e offesa a confessione religiosa 

È stata individuata la prima delle quattro persone che, nella notte tra il 30 e il 31 dicembre 2018, a Lissone, in provincia di Monza e Brianza, hanno, prima dileggiato, e poi portato via il bambinello da un presepe, postando poi la loro bravata su un social network.
I carabinieri hanno fermato un operaio di 19 anni, incensurato e residente a Lissone, denunciato per furto aggravato e offesa a confessione religiosa mediante vilipendio di cose.

La vicenda

Secondo le accuse, insieme con i tre complici, l'operaio avrebbe sbeffeggiato la statua di Gesù Bambino, che si trovava in un presepe all'esterno della chiesa di San Pietro e Paolo, in piazza Giovanni XXIII, riprendendo le scene con il telefonino.
La statuetta del bambinello non è ancora stata trovata, mentre gli altri complici potrebbero presto essere presto identificati.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.