Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Botti, ragazzo rimane ustionato da un petardo nel Milanese: è grave

2' di lettura

L'incidente è avvenuto a Cesate, in provincia di Milano, il giovane, 23 anni, ha riportato una grave ferita alla testa e alle mani, una delle quali è stata dilaniata. La prognosi è riservata

Un ragazzo è rimasto gravemente ferito nella notte per l’esplosione di un petardo in strada in via Italia a Cesate, in provincia di Milano. L.A., 23enne, è rimasto gravemente ustionato durante lo scoppio di un petardo. Il giovane, sottoposto a un intervento chirurgico nella notte, si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale milanese di Niguarda e ha riportato l'amputazione di un avambraccio.

L'incidente

La tragedia si è consumata proprio a cavallo della mezzanotte. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il 23enne stava maneggiando un petardo di grandi dimensioni utilizzando un grosso tubo di plastica, forse per usarlo come mortaio. Durante le operazioni di accensione, mentre il ragazzo era chino sul fuoco d'artificio, si è verificata un'improvvisa esplosione. Il ragazzo ha riportato gravi ferite all'avambraccio sinistro, dilaniato insieme alla mano, la perdita di alcune dita dalla mano destra, una frattura della teca cranica, ustioni agli occhi e al volto, e all'inguine.

Le indagini

Dai primi accertamenti dei carabinieri, che hanno anche sequestrato il materiale pirotecnico rimasto, stava maneggiando in modo 'non convenzionale' un botto legale ma di una categoria che avrebbe dovuto essere utilizzata solo da professionisti. I carabinieri, che stanno indagando sull'accaduto, hanno cominciato a rintracciare e sentire stamani le testimonianze di amici e parenti. Il ragazzo infatti, residente a Milano, si trovava a Cesate, nell'hinterland, a una festa di amici.

I soccorsi

Il 23enne non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma la prognosi rimane riservata. Il giovane, ricoverato a Niguarda, è stato operato più volte da equipe specializzate, dato che presenta problemi di natura diversa: da alcune fratture alla teca cranica a una grave ustione ai genitali, dall'amputazione dell'avambraccio sinistro e del pollice della mano destra, alle ustioni al volto e agli occhi.

Data ultima modifica 01 gennaio 2019 ore 18:00

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"