Sondrio, assolto pediatra accusato di abusi sessuali sui suoi pazienti

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

Assoluzione piena per Andrea Scherini, il pediatra sotto accusa per abusi sessuali sui minori che aveva in cura. Le indagini partite dalla denuncia di una mamma nel 2014 

Assoluzione piena per il pediatra accusato di abusi sessuali su minori. Andrea Scherini, 74 anni, di Sondrio, non è colpevole secondo la sentenza pronunciata dal giudice Fabio Giorgi, che ha accolto la richiesta formulata dall'avvocato Francesco Romualdi.

La vicenda giudiziaria

Dopo la denuncia di una mamma, nel giugno 2014, gli investigatori della squadra mobile della questura di Sondrio raccolsero sette episodi sospetti. Le immagini catturate dalle microtelecamere, piazzate all'insaputa del professionista nel suo studio, sembravano suffragare le accuse dei genitori dei piccoli pazienti. La Procura chiese l'arresto del pediatra, che poi finì ai domiciliari. Scherini si dichiarò innocente sin da subito.

Le dichiarazioni del legale di Scherini

"Le immagini non avrebbero dovuto essere estrapolate dal contesto generale - replica Romualdi - e così si sarebbe compreso facilmente che si trattava di una procedura precisa adottata dal pediatra che nulla aveva a che vedere con abusi di natura sessuale. E il processo lo ha ampiamente dimostrato". Il giudice aveva disposto un'ulteriore perizia sulle immagini, e i nuovi accertamenti hanno portato all'assoluzione in primo grado del pediatra.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.