Bergamo, seppellì viva la sua cagnolina: anziano condannato a 8 mesi

Lombardia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

Otto mesi di carcere, con pena sospesa, per l'anziano di 84 anni che aveva seppellito viva la sua cagnolina Siria, un setter femmina di 11 anni, malata di tumore

Aveva seppellito viva la sua cagnolina Siria e per questo il pensionato di 84 anni di Zanica, in provincia di Bergamo, è stato condannato a otto mesi di carcere con pena sospesa. La vicenda risale ai primi di novembre del 2017: la cagnolina era stata sepolta viva e salvata per miracolo grazie al ritrovamento di una passante.

La ricostruzione dei fatti

Setter femmina di 11 anni, malata di tumore, era stata presa a bastonate dall'anziano proprietario e, creduta morta, seppellita in un campo agricolo con l'aiuto di un amico. Il cane era riuscito a riemergere con la testa e a guaire disperata, attirando l'attenzione di una donna di passaggio, ma poco tempo era morto nonostante le cure dei veterinari. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.