Milano, Consiglio regionale boccia emendamento riapertura Navigli

Lombardia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

A bocciare l'emendamento è stata la maggioranza di centrodestra, che ha espresso voto contrario nonostante il leader della Lega, Matteo Salvini, si sia dichiarato a favore del progetto

Arriva una bocciatura per il progetto legato alla riapertura dei Navigli a Milano. Il Consiglio regionale della Lombardia ha bocciato un emendamento al Bilancio di previsione 2019-2021, a firma del consigliere di Michele Usuelli (+ Europa), che proponeva il "pieno coinvolgimento di Regione Lombardia nel progetto di riapertura del tratto milanese del sistema dei Navigli lombardi" attraverso uno stanziamento totale di 50 milioni di euro, nel triennio 2019-2021, "per la progettazione e realizzazione delle opere".

La bocciatura

A bocciare l'emendamento è stata la maggioranza di centrodestra, che ha espresso voto contrario nonostante il leader della Lega, Matteo Salvini, si sia dichiarato a favore del progetto. Contrario anche il Movimento Cinque Stelle, mentre + Europa, Lombardi Civici Europeisti e Pd hanno espresso voto favorevole.

Il no della Lega

Il no della Lega è dovuto a fatto che si "tratta di fondi che andrebbero a finanziare il progetto portato avanti dal sindaco Sala, per noi inaccettabile e ingiustificato". Per Dario Violi del Movimento Cinque Stelle, da sempre contrario al progetto, "non è una buona idea spendere centinaia di milioni di euro dei cittadini in un'opera di dubbia utilità se poi si aumentano le tariffe del trasporto pubblico come sta facendo Atm. In un momento di scarsità di risorse i soldi pubblici devono essere utilizzati per migliorare i servizi".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.