Milano, migranti: chiuso il Cas di via Corelli, ospiti trasferiti

Lombardia
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

Il CAS, Centro di Accoglienza Straordinario, di via Corelli a Milano ha chiuso i battenti oggi. La struttura ospitava 358 persone 

Il CAS, Centro di Accoglienza Straordinario, di via Corelli a Milano ha chiuso i battenti oggi, venerdì 14 dicembre. Lo rende noto la Prefettura. La struttura, destinata a diventare un CPR, Centro di Permanenza per il Rimpatrio, ospitava 358 persone. "La chiusura - si legge in una nota - è avvenuta in un contesto di progressiva riduzione dei numeri dell'accoglienza iniziata nell'estate del 2017. Il 31 luglio 2017 erano infatti presenti nei CAS del territorio metropolitano 6.425 ospiti, di cui 4.632 in Milano. Oggi sono 3.957 nel territorio metropolitano di cui 2.460 nel capoluogo".

"Clima collaborativo"

Secondo la Prefettura, "la redistribuzione degli ospiti di via Corelli ha tenuto conto dei percorsi individuali di integrazione avviati sul territorio. Su un totale di 358 ospiti, 134 hanno trovato accoglienza nei CAS del territorio metropolitano (di cui 49 a Milano), 159 nelle altre province lombarde, 65 fuori regione. Tutti sono stati inseriti nei posti disponibili in strutture già attive. Le operazioni di trasferimento si sono sviluppate nell'arco di un mese in un clima di piena collaborazione", conclude la nota.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.