Milano, fermato con taser morde agente e gli stacca polpastrello

Lombardia

Gli agenti lo hanno sorpreso mentre danneggiava alcune auto in sosta e le pensiline della stazione Certosa. Era armato di un martello 

Arrestato un uomo di 34 anni per resistenza e lesioni gravissime: ha staccato con un morso il polpastrello del medio della mano sinistra a un poliziotto che lo stava bloccando in via Mambretti a Milano. L’episodio è avvenuto pochi minuti dopo la mezzanotte del 22 novembre. L’uomo è di origini egiziane e ha precedenti per resistenza e violenza.

Ha morso un agente

Gli agenti lo hanno sorpreso mentre danneggiava alcune auto in sosta e le pensiline della stazione Certosa. Era armato di un martello col quale ha tentato di aggredire i poliziotti. Dopo avergli intimato di fermarsi gli agenti hanno utilizzato il taser per immobilizzarlo. Una volta a terra hanno tentato di prendergli un accendino che stringeva. A quel punto l’uomo ha morso il poliziotto, procurandogli una ferita che i medici della clinica Multimedica di Sesto San Giovanni hanno giudicato guaribile in 50 giorni. Non risulta fosse ubriaco né alterato da sostanze stupefacenti, ma ha problemi psichiatrici accertati.

Milano: I più letti