Vigevano, minaccia con coltello moglie e figlia: arrestato

Lombardia
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)
polizia_fotogramma

Le due donne per sfuggire alla violenza dell’uomo, in evidente stato di ubriachezza, si sono rifugiate nella cantina del palazzo dove abitano 

Arrestato un uomo di 68 anni a Vigevano in provincia di Pavia: è accusato di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Gli agenti del commissariato di Vigevano lo hanno bloccato dopo che in un appartamento alla periferia della città ha puntato un coltello contro la moglie, sua coetanea, e la figlia di 39 anni, minacciando di ucciderle, dopo averle picchiate. Le due donne per sfuggire alla violenza dell’uomo, in evidente stato di ubriachezza, si sono rifugiate nella cantina del palazzo dove abitano.

Ha minacciato anche la polizia

All’arrivo dei poliziotti, l’uomo li ha minacciati con il coltello. Due agenti sono riusciti a disarmarlo e ad arrestarlo, rimanendo lievemente feriti. Successivamente la moglie e la figlia, dopo essere state sottoposte alle cure dei sanitari per le lesioni riportate, hanno raccontato alla polizia che da anni subivano le vessazioni e le violenze dell'uomo. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.