Milano, indagato ex presidente di Lombardia Informatica

Lombardia
Foto di archivio

Giorgio Caielli, anche ex segretario della Lega a Gallarate, risulta indagato per turbativa d’asta e corruzione. Altre tre persone risultano iscritte nel registro degli indagati 

Giorgio Caielli, ex presidente di Lombardia Informatica, società partecipata della Regione Lombardia, risulta indagato per turbativa d'asta e corruzione, nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Milano. Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Lodi sta effettuando una serie di perquisizioni e acquisizioni. Caielli è stato anche segretario della Lega a Gallarate, in provincia di Varese.

L’inchiesta

L'inchiesta, coordinata dal pm di Milano, Giovanni Polizzi, vede al centro la presunta turbativa di una gara d'appalto, assegnata ad ottobre, per sistemi informatici (computer, software e assistenza tecnica) di strutture sanitarie nella quale Lombardia Informatica ha svolto il ruolo di stazione appaltante. Sono iscritti nel registro degli indagati anche un consulente informatico della società partecipata della Regione e due responsabili della società Service Trade, che non ha vinto la gara d'appalto.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.