Brescia, sesso per dare agibilità casa: condannato dipendente Comune

Lombardia
Foto di archivio

Condannato a due anni e otto mesi al termine del processo di primo grado. L’uomo, attualmente sospeso dall’incarico pubblico e ai domiciliari, ha già risarcito le vittime 

Chiedeva rapporti sessuali in cambio dell’agibilità degli appartamenti occupati da stranieri. Un dipendente del Comune di Brescia, l’addetto allo sportello edilizia Claudio Lazzari, è stato condannato a due anni e otto mesi al termine del processo di primo grado. L’accusa aveva chiesto la condanna a sei anni e otto mesi di reclusione. L’uomo, attualmente sospeso dall’incarico pubblico e ai domiciliari, ha già risarcito le vittime. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.