Milano, assolto ex direttore generale Atm in processo su amianto

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)
tribunale_milano_ansa

Era imputato per la morte di sei lavoratori esposti al materiale tossico nei tunnel della metropolitana e nei depositi per il ricovero notturno dei mezzi di superficie 

Assolto con formula piena Elio Gambini, ex direttore generale dell’Atm, unico imputato nel processo riguardante la morte di sei lavoratori esposti ad amianto. La decisione è stata presa dal tribunale di Milano, in linea con l’orientamento dei giudici milanesi relativo ad altri casi di morti causati dall’amianto.

L’inchiesta

Al centro del processo per omicidio colposo i decessi di sei dipendenti della municipalizzata tra il 2009 e il 2015 e le lesioni provocate ad altri due lavoratori. Erano stati esposti ad amianto nei tunnel della metropolitana e nei depositi per il ricovero notturno dei mezzi di superficie. Il pubblico ministero Maurizio Ascione aveva chiesto una condanna a sei anni di carcere. La difesa con l’avvocato Paolo Grasso ha espresso “soddisfazione” per la sentenza aggiungendo: “Tutte le imputazioni formulate nei confronti del mio assistito sono state smentite”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.