Donna arrestata a Milano per truffa da 93 milioni in Vietnam

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)
polizia_ansa

La donna, 42 anni, potrebbe essere estradata in Vietnam dove rischia l’ergastolo. È accusata di aver eseguito procedure illegali per ottenere i soldi da una banca di Hanoi 

Accusata di aver eseguito procedure illegali per ottenere 93 milioni di euro da una banca di Hanoi, Vietnam, insieme ad altri complici, una imprenditrice di Vicenza è stata arrestata dalla polizia ieri sabato 20 ottobre a Milano. Ora sarà estradata in Vietnam dove rischia l’ergastolo. La polizia ha fermato la 42enne, titolare di una ditta di abbigliamento, durante un normale controllo in via San Bernardo, nella periferia sud, su un’auto guidata da un uomo che dopo gli accertamenti è stato rilasciato.

La donna, residente in provincia di Vicenza, è risultata ricercata dal 31 luglio 2013 per un mandato di arresto internazionale emesso dal Dipartimento Criminale Investigativo del Vietnam per truffa. L’imprenditrice è stata portata al carcere di San Vittore. Gli atti sono al vaglio della Corte d’Appello di Milano che provvederà a tutte le incombenze diplomatiche con le Autorità del Vietnam.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.