Morbegno, insulti razzisti e calci a senegalese: 28enne in ospedale

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
carabinieri_scuolabus_ansa

Un gruppo di giovani ha aggredito il ragazzo alle 2 di notte mentre andava al lavoro in un panificio. Preso a calci e pugni è stato medicato in ospedale

Mame Serigne Gueye, senegalese di 28 anni, è stato vittima di un’aggressione a sfondo razzista a Morbegno, in provincia di Sondrio. L’episodio è avvenuto intorno alle due nella notte di sabato 13 ottobre, in pieno centro nella località della Valtellina. La vittima si stava recando al lavoro in un panificio della città quando un gruppo di giovani gli si è avvicinato ed ha iniziato ad aggredirlo.

Il 28enne è stato insultato per il colore della pelle. Due giovani lo hanno bloccato e lo hanno iniziato a picchiare. Uno gli ha sferrato un pugno all’occhio destro. Il 28enne ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra. Nella caduta, il cellulare è finito per terra ma, nonostante i danni riportati, funzionava ancora. Così, il senegalese, con il volto sanguinante, ha chiamato i carabinieri, che ora indagano sulla vicenda. Gli aggressori sarebbero stati individuati grazie anche alle riprese delle telecamere di sorveglianza.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.