Vigevano, si allacciano abusivamente alla rete elettrica: 4 arresti

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
carabinieri_ansa

Tutto è nato dalla ricerca di un telefonino rubato. I carabinieri hanno fermato due coppie nel Pavese, in uno dei due casi il furto di energia proseguiva da sei anni

Gli uomini dell'arma hanno arrestato nel Pavese due coppie, entrambe di origine rumena, con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica. Tutto è nato dalla ricerca avviata per ritrovare un cellulare rubato: seguendo quella pista, i carabinieri si sono messi sulle tracce delle due coppie. La prima, un uomo di 33 anni e una donna di 38, è risultata essere allacciata abusivamente alle rete elettrica di ENEL dallo scorso mese di aprile. Secondo gli inquirenti avrebbero causato un danno di circa 700 euro.

I militari hanno poi scoperto che una seconda coppia, domiciliata a Mirandolo Terme, provincia di Pavia, risultava aver effettuato un collegamento abusivo alla rete elettrica. Allacciamento che forniva energia alla loro casa di due piani sin dal 2012. Il danno stimato in questo caso ammonta a 8.000 euro. La coppia è stata denunciata anche per ricettazione in quanto trovata in possesso del telefono cellulare rubato all'origine delle indagini. I due uomini sono stati portati in carcere, mentre alle due donne sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.