Esplosione in una ditta di solventi nel Milanese: operaio ustionato

Lombardia
Immagine d'archivio (ANSA)
padova_acciaieria_ansa

Un uomo di 38 anni ha riportato ustioni su viso, torace e collo. Ancora non si conoscono le cause della detonazione: sull'episodio indagano i carabinieri 

Esplosione nel Milanese all'interno di un capannone in una ditta di solventi: è rimasto ferito un uomo, un operaio di 38 anni, che ha riportato ustioni di secondo grado su volto, collo e torace. Si tratta, stando alle prime ricostruzioni, dell'unico ferito, anche se altre 13 persone sono rimaste coinvolte nella deflagrazione. L'uomo non è in pericolo di vita. L'esplosione si è verificata nel pomeriggio di mercoledì 3 ottobre all'interno dell'azienda Solvet, situata a Marcallo con Casone, provincia di Milano. Non è ancora nota la causa.

Sul posto, in via Sciesa 45, sono intervenuti diversi camion dei vigili del fuoco e del 118. Secondo gli ultimi aggiornamenti, l'incendio scaturito dalla deflagrazione è stato domato e la situazione è ritenuta sotto controllo. Al momento i vigili stanno raffreddando alcui fusti di solvente all'interno di un'area pericolosa del capannone dove si è verificata l'esplosione. Sull'episodio indagano i carabinieri di Abbiategrasso e sono in corso, inoltre, verifiche da parte dell'Arpac su eventuali ripercussioni dell'incidente sulla qualità dell'aria.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.