Brescia, 12enne scomparsa: stop alle ricerche

Lombardia
trentino-unita-cinofila

Una settimana di lavoro sul campo. La Prefettura stoppa le ricerche: “Abbiamo impiegato le migliori tecnologie disponibili, non sono emerse novità”

È stato deciso di interrompere le ricerche di Iuschra, la 12enne di origini bengalesi affetta da autismo scomparsa lo scorso 19 luglio nei boschi di Serle, nel Bresciano. Il fatto era accaduto durante una gita con altri minorenni disabili guidati dagli operatori della Fobap, la Fondazione bresciana per l'assistenza ai psicodisabili.

Lo stop arriva dopo una settimana di lavoro sul campo, disposto dalla Procura di Brescia: “Abbiamo impiegato le migliori tecnologie disponibili e completato il mandato che ci era stato assegnato dalla procura. Non sono emerse novità”, ha detto il prefetto di Brescia, Annunziato Vardè. Le nuove ricerche si erano concentrate in una zona indicata da un residente che, il giorno dopo la scomparsa, aveva sostenuto di aver visto la ragazzina seduta su di una panchina.

Milano: I più letti