Basket, rissa: 38 ultras di Virtus Bologna e Varese denunciati

Lombardia
Immagine d'archivio (ANSA)
Squadra_mobile_roma

Lo scontro era avvenuto il 22 aprile scorso, a Bologna, prima della sfida con la compagine lombarda. Il gruppo di tifosi varesino, gli 'Arditi Varese', risulta vicino agli ambienti di estrema destra

Trentotto ultras denunciati per rissa a seguito di un violento scontro il 22 aprile scorso. Si tratta di 32 tifosi della Pallacanestro Varese e 6 della Virtus Bologna. La colluttazione era avvenuta prima della partita, nei pressi del palazzo dello sport PalaDozza di Bologna. Secondo la ricostruzione degli agenti, una trentina di ultras del gruppo 'Arditi Varese', ritenuto vicino agli ambienti di estrema destra, era rrivata sul posto in auto armata di spranghe, catene e altri oggetti contundenti, ingaggiando uno scontro con alcuni ultras della tifoseria opposta. Durante la violenta rissa un tifoso bolognese è stato accoltellato a una gamba da un rivale, con prognosi di 10 giorni.

La Polizia è intervenuta per sedare la rissa, potendo così identificare e sottoporre a perquisizione i coinvolti. I reati contestati ai 38 tifosi comprendono rissa e lesioni personali aggravate, porto ed utilizzo di oggetti atti ad offendere, uso ingiustificato di strumenti atti a rendere difficoltoso il riconoscimento. Per due dei tifosi varesini sono state disposte misure cautelari di obbligo di dimora. I due risultano essere simpatizzanti del gruppo di estrema destra ‘Comunità Militante dei Dodici Raggi’.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.