Milano, polizia sgombera stabile Officina Occupata in via Carlo Torre

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
polizia_milano_ansa

L'operazione è avvenuta in mattinata nei pressi del Naviglio, dopo le richieste dei residenti della zona, per “porre fine a una situazione di illegalità”

Nella mattina di martedì 2 ottobre, a Milano, la polizia ha sgomberato uno stabile occupato da appartenenti “a realtà anarchiche riconducibili all’Autonomia Diffusa, nella specie alla compagine studentesca O.S.A., denominato Officina Occupata”.

Secondo quanto riferito dalla Questura del capoluogo lombardo, lo sgombero è stato effettuato per dare esecuzione al decreto di sequestro preventivo dell’Autorità Giudiziaria. Lo stabile in questione si trova in via Carlo Torre n. 34/36, nei pressi dei Navigli, ed è occupato dal 20 aprile 2018. “Per porre fine a una situazione di illegalità”, i residenti della zona, negli scorsi mesi, avevano più volte sollecitato l’intervento della polizia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.