Bonsai ficus ginseng, 5 consigli per prendersene cura

Lifestyle
@Pixabay
ficus ginseng bonsai

Specie di bonsai originaria della Malaysia, il Bonsai Ficus Gingseng è una pianta nana che può vivere a lungo anche nelle mani dei meno esperti

Il Bonsai Ficus Gingseng è una particolare tipologia di bonsai proveniente direttamente dalla Malaysia, da Taiwan e dall’Asia Orientale in genere. Seppur riproduca fedelmente l’albero da cui deriva, viene mantenuta in miniatura tramite l’utilizzo di specifiche tecniche di potatura e di riduzione delle radici.

Insieme a tutti le tipologie di bonsai, il Bonsai Ficus Gingseng è oggi una delle piante ornamentali più diffuse, non solo per le sue doti d’arredo, ma anche perché in grado di vivere adeguatamente in ambienti dove l’illuminazione è piuttosto scarsa. Non richiedendo cure particolari e continuative, la pianta in questione può essere la scelta perfetta per i meno intenditori del cosiddetto “pollice verde”.

Ecco 5 consigli per prendersene cura.

Bonsai Ficus Gingseng: la collocazione

approfondimento

Ficus bonsai, 6 consigli per prendersene cura

La collocazione del vostro bonsai è fondamentale, poiché dall’illuminazione che ottiene e dalla temperatura in cui vive dipende direttamente la sua sopravvivenza. La collocazione deve variare seguendo il ciclo stagionale. In primavera ed estate, quando la temperatura esterna si fa più calda e accogliente, la pianta dovrebbe essere mantenuta all’aperto, a diretto contatto con i raggi UVA del sole. Al contrario, se le temperature scendono e si vive una forte escursione termica, il suo luogo ideale diventa quello su un davanzale o tavolo di fronte a una finestra, ma rigorosamente all’interno. Non bisogna dimenticare che il Bonsai Ficus Gingseng è una pianta di stampo tropicale, che vive bene con un calore costante.

Bonsai Ficus Gingseng: l’irrigazione

Il Bonsai Ficus Gingseng è una pianta che non richiede particolari attenzioni se non quella di mantenere il terriccio sempre piuttosto umido. Sarebbe bene nebulizzare giornalmente il tutto, senza esagerare.

Bonsai Ficus Gingseng: la concimazione

approfondimento

5 piante verdi da interno che richiedono poca luce e facili da curare

Come per tutte le specie di bonsai, anche quella del Ficus Gingseng è abbastanza resistente e non richiede una chissà quale cura del terreno in cui vive. Vivendo una fase vegetativa continua (cresce sia in estate che in inverno), è necessario che il terriccio sia comunque sempre ben drenato. Fertilizzazione e concimazione devono essere continuative nell’arco di tutto l’anno. Se utilizzate concime liquido, la somministrazione ideale è ogni due settimane, per quello di tipo solido, una volta al mese.

Bonsai Ficus Gingseng: la potatura e il rinvaso

Il periodo migliore per eseguire la potatura del vostro piccolo Bonsai Ficus Gingseng è la primavera, quando la pianta riprende il suo nuovo ciclo vegetativo. Anche il rinvaso dovrebbe avvenire in primavera inoltrata, ogni circa 3 anni. Quando lo si esegue, ricordare di fare anche una piccola potatura delle radici.

Come dare la forma desiderata al proprio Bonsai Ficus Gingseng

Per far crescere il vostro Bonsai Ficus Gingseng, facendogli assumere la forma desiderata, si consiglia di applicare un filo metallico intorno al tronco e ai rami per aiutarli nello sviluppo. Per non spezzare i rami, inumidirli con una bella innaffiatura prima dell’operazione.

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.