La street art di Banksy invade Firenze: apre la mostra immersiva

Lifestyle

L'ex chiesa di Santo Stefano al Ponte apre le porte alla prima mostra immersiva italiana non autorizzata dedicata al sovversivo writer britannico. L'allestimento dal 26 novembre

ascolta articolo

Arriva a Firenze una nuova e inaspettata esperienza digitale. Da sabato 26 novembre a domenica 26 febbraio la Cattedrale dell’Immagine, parte del complesso monumentale di Santo Stefano al Ponte, ospiterà la prima mondiale della mostra digitale immersiva "Inside Banksy - Unauthorized Exhibition". Si tratta di uno spettacolare evento in cui viene raccontato il percorso creativo di Banksy, l’artista più sovversivo e satirico nel panorama della street art mondiale. Un racconto che si dipana attraverso un mix di immagini, suoni e musiche, capaci di evocare la cultura underground di Bristol.

La Sala Immersiva

vedi anche

Banksy contro Guess: “Hanno usato la mia arte senza chiedere”

La parte più suggestiva è la Sala Immersiva: il pavimento e le pareti della chiesa romanica vengono inondate da un inedito racconto di circa 35 minuti, in cui si susseguono le opere del misterioso artista britannico. Un evento dal format innovativo in cui lo spettatore verrà guidato in un itinerario sensoriale ed emotivo. I proiettori laser trasmettono milioni di pixel sulle imponenti e scenografiche superfici, riproducendo immagini e video e generando effetti tridimensionali che ne enfatizzano la visione. Punto forte è la Mirror Room, uno spazio dove i visitatori potranno scattare straordinarie foto circondati dalle immagini di Banksy.

 La Cripta

approfondimento

Banksy, opere realizzate in Ucraina rivendicate in un video sui social

Il percorso si apre con una sezione introduttiva, dove, grazie all’utilizzo di un sofisticato allestimento, è stato ricreato lo scenario suburbano in cui Banksy ha realizzato i suoi murales. Immerso negli spazi che hanno ispirato il writer, lo spettatore riuscirà a comprendere la protesta che negli anni ha mosso Banksy contro il capitalismo, l’imperialismo, i fascismi e i soprusi verso i più deboli e gli emarginati.

"Be Banksy" per sentirsi come il grande artista

approfondimento

Incidenti d'arte, 10 opere danneggiate da visitatori maldestri. FOTO

La vera novità della mostra è "Be Banksy", un’esperienza con bomboletta spray interattiva. Questa installazione simulerà per i visitatori la creazione di un vero e proprio graffito, trasformandoli per qualche minuto in veri street artist… virtuali! Spruzzando sulla parete, si avrà l’impressione di dipingere con una vera bomboletta grazie a un complesso software che permetterà agli utenti di dipingere in modo intuitivo, simulando la creazione di un graffito che a conclusione dell’esperienza sarà possibile condividere sui propri canali social.

Mostra Banksy a Firenze
Mostra Banksy a Firenze

Lifestyle: I più letti