"Please Please me": le 10 cose da sapere sul debutto dei Beatles

"Please Please Me" fu l'album di debutto dei Beatles, registrato in fretta e furia per seguire il successo dell'omonimo singolo (Getty Images)
3' di lettura

Il 22 marzo 1963 i Fab Four presentavano al mondo il loro primo album: a 55 anni dalla sua uscita scopriamo i segreti della musica con cui il gruppo ha stregato il mondo

Oggi tutti sanno chi sono i Beatles. Ma nel 1963 il mondo fu sconvolto da una musica nuova, una canzone "Please Please Me" a cui seguì un omonimo album, il primo con cui i Fab Four si presentavano al pianeta, pronti a cambiarlo. A 55 anni dalla sua uscita, avvenuta il 22 marzo 1963, scopriamo le 10 curiosità sul disco che ha cambiato la storia della musica mondiale.

Un album "di corsa"

Come ricorda il Telegraph "Please Please Me" fu inciso in tutta fretta, in un solo giorno, l'11 febbraio 1963, a causa del grande e inaspettato successo dell'omonimo singolo, uscito ben due mesi prima e balzato subito al numero uno delle classifiche.​ Il gruppo impiegò 9 ore e 45 minuti.

Chi ha scalzato "Please Please Me"

L'album fu scalzato dalle classifiche solo 30 settimane dopo, rimpiazzato da un altro disco, sempre dei Beatles. Il suo titolo era "With the Beatles".

I costi di "Please Please Me"

La sessione di registrazione costò in totale 400 sterline, l'equivalente attuale di circa 10.000 sterline. Ogni membro dei Beatles fu pagato 7,50 sterline per ogni sessione da tre ore di incisione.

La copertina

In un primo momento il produttore George Martin avrebbe voluto per la copertina una posa del gruppo davanti alla casa degli insetti dello zoo di Londra. Ma davanti al rifiuto della Zoological Society of London, gli artisti ripiegarono facendosi fotografare affacciati alla tromba delle scale del quartier generale della Emi a Londra.

McCartney-Lennon

"Please Please Me" è l'unico album in cui tutte le canzoni hanno nei credit la dicitura McCartney-Lennon, anteponendo il nome di Paul McCartney. Ancora oggi, su tutti i supporti musicali, cd compresi, i credit sono stati invertiti e al posto della dicitura originale oggi si legge Lennon-McCartney.

L'arrivo negli Stati Uniti

"Please Please Me" non è stato venduto in America con questo titolo fino al 1987, anno in cui l'intero catalogo dei Beatles fu standardizzato per essere inciso su cd.

"Misery"

"Misery", una delle canzoni originali dell'album, fu scritta per la star teenager inglese Helen Shapiro: avrebbe dovuto interpretarla lei, ma il suo produttore Norrie Paramor rifiutò l'offerta e il brano finì nella tracklist di "Please Please Me".

"Twist and Shout"

La cover del brano di Phil Medley e Burt Russell è stata l'ultima cover ad essere registrata a causa del raffreddore che colpì John Lennon durante il giorno di registrazione. Martin aveva paura che le sfide vocali del brano compromettessero la voce di Lennon per il resto del disco. Per questo fu esequita per ultima.

La sfida della Bbc

In occasione del 50esimo anniversario dell'uscita di "Please Please Me" la Bbc ha sfidato gli artisti di tutto il mondo a ritentare l'impresa folle di registrazione fatta dai Beatles per il loro primo album. Come riporta il Telegraph a partecipare all'impresa sono stati Joss Stone, Graham Coxon, Mick Hucknall, Stereophonics, Gabrielle Aplin e I Am Kloot.

Tra i più grandi album di tutti i tempi

Secondo la storica classifica di Rolling Stone "500 Greatest Albums of All Time", al 39esimo posto troviamo "Please Please Me".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"