Campari compra il bitter francese Picon

Economia
©Getty

Campari compra il marchio Picon tra i leader di mercato degli aperitivi bitter in Francia ampliando ulteriormente il proprio portafoglio e rafforzando la sua posizione nel mercato strategico francese

ascolta articolo

 

Campari diventa leader nel mercato internazionale degli apertivi bitter con l’acquisizione del marchio francese Picon. Il gruppo della famiglia Garavoglia ha contestualmente firmato e perfezionato un accordo con Diageo pagando per il marchio e le relative attivita' 119 milioni di euro. L’acquisizione di Picon ha l’obiettivo di rafforzare la posizione del Gruppo nel mercato francese dopo le recenti acquisizioni dei rum francesi Trois Rivières e La Mauny nel 2019 e lo Champagne Lallier nel 2020. Attualmente la Francia è il quarto più grande mercato del Gruppo, pari al 5,9% delle vendite nette consolidate nell’esercizio 2021. 

Il bitter francese 

approfondimento

Vinitaly: chiude con record incidenza stranieri al 28%

 

Creato nel 1837 da Gaetan Picon, Picon è un aperitivo dolceamaro tradizionale francese con un gusto di arancia unico nel suo genere. Preparato da una base di erbe e arance fresche, poi essiccate, al momento è disponibile in due versioni: Amer Picon Club, liquore a base di arance dal sapore dolceamaro, utilizzato in cocktail oppure miscelato con il vino, e Amer Picon Bière, da miscelare con la birra.

Le vendite in Francia

approfondimento

Vino, Tintilia cantina Herero tra 10 migliori rossi italiani

Nell'esercizio fiscale al 30 giugno 2021 le vendite nette del brand sono state pari a 21,5 milioni di euro, mentre il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni, è stato pari a 12,9 milioni di euro. Il marchio genera quasi 80% delle vendite in Francia, dov’è  tra i leader di mercato nella categoria degli aperitivi bitter, mentre il resto del fatturato è generato in prevalenza nel Benelux. 

Economia: I più letti