De Felice (Intesa): sullo spread non vedo grandi rischi se Draghi va al Quirinale

Economia

Cosa succede allo spread se Draghi viene eletto al Quirinale? Secondo Gregorio De Felice di Intesa Sanpaolo non ci sono "grandi rischi" per la stabilità politica. GUARDA IL VIDEO

Il dibattito tra gli esperti sulle conseguenze finanziarie dell'eventuale elezione al Quirinale di Mario Draghi continua. Goldman Sachs, in un report di settimana scorsa, è stata la prima a muoversi in modo netto: Draghi Presidente della Repubblica rappresenterebbe per la banca d'affari americana "una perdita di continuità politica e un potenziale ritardo nell'attuazione degli investimenti del Recovery Fund", con conseguenti conseguenze sullo spread Btp-Bund, cresciuto di quasi 10 punti nell'ultimo mese.

 

La vede diversamente Gregorio De Felice, capo economista di Intesa Sanpaolo: "io quello che posso notare è che c'è da parte di tutti i partiti un atteggiamento molto favorevole all'Europa e quindi non vedo dei grandi rischi da questo punto di vista" ha detto a Sky TG24 Business. "Draghi al Quirinale darebbe comunque una stabilità per quanto riguarda le competenze del Presidente della Repubblica per un periodo di tempo lungo" ha continuato. Ascolta nel video il suo intervento.

 

Recupera invece qui sotto l'intera puntata di Sky TG24 Business del 11 gennaio 2022, con ospiti anche Monica Defend e Alessandro Penati.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24