Unicredit, l'a.d. Mustier: "Lascio alla fine del mio mandato, ad aprile 2021"

Economia
©Ansa

Il manager francese, che guida la banca dal 2016, ha spiegato che "nel corso degli ultimi mesi è emerso che la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l'attuale visione del Cda". Da qui il passo indietro

L'attuale amministratore delegato del Gruppo Unicredit Jean Pierre Mustier ha deciso di non ricandidarsi per un nuovo mandato nel 2021. Il manager francese, che guida la banca dal 2016, manterrà il suo incarico fino alla fine del suo mandato - che scade nell'aprile 2021 insieme a quello dell'intero Consiglio d'amministrazione - "o fino alla nomina di un successore per garantire una transizione ordinata". Mustier ha spiegato che "nel corso degli ultimi mesi è emerso che la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l'attuale visione del Cda". Pertanto, ha "preso la decisione di lasciare il Gruppo" alla fine del mandato "ad aprile 2021, in modo da consentire al Consiglio di definire la strategia futura".

"Orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto"

leggi anche

Unicredit, il ceo Mustier: "Facebook non etico, rapporti interrotti"

"Sono orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto e di quanto realizzato in così poco tempo. Desidero ringraziare tutti i colleghi del Gruppo per il loro straordinario impegno negli ultimi anni. Insieme abbiamo realizzato con successo il piano Transform 2019 e, di conseguenza, siamo in una posizione forte per continuare a supportare i nostri clienti e le comunità in tutti i nostri Paesi restando un vero Gruppo paneuropeo vincente", ha detto Mustier.

Bisogni: "Unicredit deve molto a Mustier"

leggi anche

Coronavirus, UniCredit dona 360mila euro alla Croce Rossa Italiana

"Ritengo che Unicredit debba molto a Jean Pierre, che ha preso le redini del Gruppo in un momento molto delicato riuscendo in una straordinaria inversione di tendenza, portando a compimento con successo il Piano Transform 2019 e guidando fermamente il Gruppo attraverso la crisi iniziata con la pandemia del Covid-19". Così il presidente del consiglio d'amministrazione di Unicredit, Cesare Bisogni, ha commentato il passo indietro di Mustier. "Sono dispiaciuto - aggiunge - per la decisione odierna, che tuttavia mostra ancora una volta la professionalità di Jean Pierre e non fa altro che aumentare la mia stima nei suoi confronti".

Padoan e Cda pronti a "selezione accurata e rigorosa"

leggi anche

Unicredit, Padoan cooptato nel Cda: sarà presidente

Unicredit spiega che il presidente designato Pier Carlo Padoan e il Consiglio di amministrazione inizieranno una ricerca, sia all'interno che all'esterno del gruppo, per identificare il nuovo amministratore delegato "seguendo un processo di selezione accurato e rigoroso, che riflette l'impegno del gruppo per assicurare una solida governance aziendale".

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.