Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Ipotesi tassa su merendine e aerei, Conte: "Via praticabile". Di Maio: "Fermi tutti"

Atreju, Conte ospite. Pochi fischi. Lui annuncia: stop a Iva

3' di lettura

Il premier apre alla proposta del ministro dell’Istruzione Fioramonti che chiede due miliardi per la scuola e uno per l’università e la ricerca. Salvini: "Follia". Il ministro degli Esteri: "Obiettivo è abbassare le tasse"

Trovare risorse per aumentare lo stipendio ai docenti e finanziare scuola e università, tassando merendine, bibite gassate e aumentando i biglietti aerei di un euro per i voli nazionali e di un euro e cinquanta centesimi quelli internazionali. La proposta del ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti viene definita “praticabile” dal premier Giuseppe Conte, sul palco di Atreju, alla festa di FdI, ma non è della stessa opinione il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: "Nostro obiettivo è quello di abbassare le tasse e non aumentarle". L'impegno massimo del governo resta comunque evitare l'aumento dell'Iva da 23 miliardi nella prossima manovra.

Tassa da un euro per i voli nazionali

Una manovra che si ipotizza sui 30 miliardi. Tra questi ci sono i fondi chiesti per la scuola: 3 miliardi, 1 per università e ricerca e altri 2 per dare 100 euro al mese in più agli insegnanti. Da coprire in parte con le tasse sui voli aerei (che si aggiungerebbero ai 5 euro già nel biglietto per i cassintegrati del settore, quasi tutti di Alitalia) e, più difficile da disegnare e attuare, quella sulle merendine e bibite gasate.

Di Maio: "Fermi tutti"

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio però frena: "Fermi tutti - ha detto Di Maio su Facebook - È totalmente sbagliato scatenare un dibattito ogni giorno per parlare di nuovi balzelli. Sull'ambiente, un governo degno di questo nome premia chi non inquina e disincentiva chi se ne frega. Ma tutto deve prevedere una transizione su un arco temporale di anni. Se questo governo esiste, è perché lo sostiene il M5S. Lavoreremo al Def per permettere agli italiani un 2020 migliore. Questo è il nostro obiettivo ed è così che vogliamo andare avanti".

Salvini critica la tassa sulle merendine

Sulle misure proposte da Fioramonti ha invece ironizzato l'ex vicepremier Matteo Salvini. "Follia e malattia. Una tassa sulle merendine e le bibite gassate: occhio ai pericolosi detentori di spuma nera e bianca, gazzosa e aranciata e di merendine. Vedo già perquisizioni negli zainetti dei bimbi a scuola". La via della sugar tax  era stata già tentata lo scorso anno, senza successo.

Codacons: "E' fanta-fisco"

Critico sulla tassa sui biglietti aerei è anche il Codacons, che parlando di "fanta-fisco" in una nota boccia l'apertura del premier Conte ai nuovi prelievi. "Già oggi l'Italia è al secondo posto in Europa per numero di tasse applicate sui biglietti aerei, superati solo dalla Gran Bretagna - spiega il presidente Carlo Rienzi -. Nel nostro Paese infatti si applica su ogni biglietto aereo una serie di imposte e balzelli vari, dalla tasse aeroportuali a quelle sulla sicurezza, passando per addizionali comunali e ministeriali, tassa per aviazione civile e commissioni per l'emissione del biglietto, che portano la tassazione a raggiungere il 40% del costo del biglietto aereo. Per quanto riguarda i voli low cost, addirittura il peso di imposte e balzelli supera il costo del volo stesso".

Data ultima modifica 22 settembre 2019 ore 14:03

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"