NoiPa, sul portale della Pa arrivano i cedolini elettronici degli stipendi

Economia

I compensi per gli assunti a tempo indeterminato arrivano il 23 del mese, mentre il comparto Sanità attenderà fino al 27. Niente da fare per i docenti che aspettavano i pagamenti per le attività extra e gli Esami di Stato che scalano a settembre

Sono online da oggi su NoiPa i cedolini degli stipendi dei lavoratori della Pubblica Amministrazione. Come spiegato sul portale, dove sono disponibili i cedolini riferiti agli ultimi 15 mesi solari, le date degli stipendi non sono uguali per tutti: il 23 del mese tocca alle emissioni ordinarie per il personale a tempo indeterminato, mentre per gli amministrati del comparto Sanità se ne riparla “entro il 27 del mese di riferimento”. Il 16 di agosto, invece, hanno già ricevuto lo stipendio i supplenti brevi e saltuari della scuola e i volontari dei Vigili del Fuoco.

Cosa sono i cedolini

Il cedolino, spiega il portale, è un documento che elenca le voci inerenti i dettagli di pagamento e/o le ritenute relative allo stipendio di un lavoratore dipendente. È disponibile in formato elettronico e rimane disponibile per 15 mesi dalla pubblicazione. Inoltre, si legge su NoiPa, tutte le pagine del cedolino elettronico sono dotate di Codici Grafici Bidimensionali che garantiscono la provenienza e l'inalterabilità del documento. 

Come visualizzare il cedolino nel portale NoiPa

Il cedolino si può visualizzare nell’area riservata del portale NoiPa, nella sezione "Documenti Personali", inserendo le credenziali di accesso (codice fiscale e password) o utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Una volta entrati nell’”Archivio Cedolini” e nella sezione "Documenti disponibili", si può visualizzare, stampare o salvare il documento sul proprio computer.

Niente da fare per i compensi della maturità

Notizie non buone arrivano per il comparto Scuola, in particolare per i docenti che attendevano per agosto il pagamento delle attività extra e degli Esami Stato. La causa sarebbero dei ritardi legati all’erogazione del MOF 2018/19 (Miglioramento Offerta Formativa) alle scuole che, avendo ricevuto i soldi in ritardo, potranno pagare i docenti a partire da settembre.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.