Prezzi, l’Istat conferma: inflazione nel 2018 stabile a 1,2%

Economia

Secondo l’Istituto di Statistica le stime preliminari confermano la replica della dinamica del 2017. A dicembre il tasso scende all’1,1%, in rallentamento rispetto all’1,6% di novembre. Riviste al ribasso le stime del carrello spesa: +0,7%

Nel 2018 i prezzi al consumo registrano una crescita dell'1,2%, replicando così la dinamica annua del 2017. Lo sostiene l'Istat, confermando le stime preliminari sull'inflazione. L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, è stabile a +0,7%. Riviste al ribasso invece le stime sull'andamento dei prezzi del cosiddetto carrello della spesa. Per i prodotti di largo consumo, la crescita dei prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona da +0,9% di novembre si porta a +0,7% (la stima preliminare era +0,8%). Nell'intero anno i rincari medi di questi acquisti sono dell'1,2%, in linea con il tasso di inflazione generale del 2018 e in frenata rispetto al +1,5% del 2017.

Il tasso scende all’1,1% a dicembre

Il tasso di inflazione a dicembre scende all'1,1%, in rallentamento rispetto all'1,6% di novembre, secondo l’Istituto di statistica, che ha confermato le stime preliminari. Nel mese di dicembre 2018, l'istituto stima che l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisca dello 0,1% rispetto al mese precedente.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24