Manovra, 2 ore di cena tra Conte e Juncker a Bruxelles: "Dialogo e clima sereno"

3' di lettura

Il presidente del Consiglio e il ministro dell’Economia Tria hanno cercato un compromesso con i rappresentanti dell’Unione: il presidente della Commissione, Moscovici e Dombrovskis. "Fuori luogo parlare di rischio Grecia" ha spiegato il premier. Salvini: "Avanti tutta"

"Non si è discusso di saldi finali, si è discusso in un clima di rispetto reciproco. Da parte dell'Italia c'è pieno rispetto per le istituzioni dell'Ue e da parte loro c'è pieno rispetto nei confronti dell'Italia. Non è stato un incontro risolutivo, ma si è aperto un dialogo che va mantenuto aperto e dobbiamo mantenerlo aperto nell’interesse reciproco. Il dialogo potrebbe portare a evitare la procedura d'infrazione per debito eccessivo.Il rischio Grecia? L'Italia ha dei fondamentali così solidi che non parlerei assolutamente di rischio Grecia, mi sembra fuori luogo". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha commentato con i giornalisti la cena di confronto sulla manovra a Bruxelles. Un incontro di oltre due ore che ha visto da una parte il presidente Juncker e i suoi responsabili economici Moscovici e Dombrovskis, e dall'altro il premier Conte e il suo ministro dell'economia Tria. "Non litighiamo, we are friends", aveva detto il premier italiano Giuseppe Conte stringendo la mano a Juncker al suo arrivo al palazzo Berlaymont della Commissione Ue, a Bruxelles.

Conte: "Dialogo costruttivo con la commissione"

"Io ho auspicato un dialogo costruttivo con la Commissione e il clima mi ha rasserenato sul fatto che si sta proseguendo in questa direzione - ha detto Conte ai giornalisti - Non ho opposto nessuna rinuncia ai punti qualificanti della nostra politica economica. Il dialogo avverrà già da domani, ci troveremo per la Brexit, proseguirà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. L'Italia offre atteggiamento costruttivo e dialogante". La rimodulazione? "Se leggete complessivamente è un termine che ho usato in relazione al dibattito parlamentare in corso, non dimentichiamo che legge di bilancio va approvata dal Parlamento. Alla fine dovremmo tener conto degli emendamenti approvati e delle misure di riforma che abbiamo deliberato e programmato. Siamo in attesa di ricevere le relazioni tecniche per valutare l'impatto economico finale".

Conte: "Le negoziazioni migliori si fanno in via riservata"

"Sono molto soddisfatto - ha proseguito Conte con i cronisti - Domani con gli altri leader europei potrei avere degli scambi in ordine a quello che abbiamo deciso stasera. Le negoziazioni migliori si fanno in via riservata. Questo scambio ha avuto un effetto positivo perché entrambi abbiamo convenuto che i toni devono rimanere bassi e confidiamo che ciò possa far abbassare lo spread, visto che ci è stato detto che i toni alti lo alzavano".

Salvini: "Avanti tutta!"

"Passi indietro non se ne fanno! Avanti tutta!". È il tweet che Matteo Salvini ha postato al termine del vertice tra Conte e Juncker sulla manovra.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"